Ultima modifica: 10 febbraio 2016
ASP > Servizi > Area disabilità e disagio sociale

Area disabilità e disagio sociale

L’ASP della Romagna Faentina opera nell’ambito dei servizi rivolti a soggetti diversamente abili attraverso l’Unità Operativa di Casola Valsenio (Centro Diurno Il Fiordaliso) e presso  la CRA della Residenza Camerini di Castel Bolognese inserimenti individuali di gravi disabilità acquisite (nr. 6 posti letto riservati per DGR 2068/04).

I SERVIZI OFFFERTI PRESSO LA CRA DEL CAMERINI

Per gli inserimenti individuali (DGR 2068/04) presso la Residenza Camerini sono garantite tutte le prestazioni previste dalla normativa vigente: assistenza tutelare e infermieristica diurna e notturna, attività fisioterapiche, dotazione di attrezzature ed ausili, servizi alberghieri completi.

I SERVIZI OFFFERTI PRESSO IL CENTRO DIURNO FIORDALISO

Gli operatori del Centro Fiordaliso elaborano per ogni utente un progetto educativo individuale, calibrato sulle peculiarità dell’utente stesso. Il progetto individua gli obiettivi e le metodologie di lavoro più adatte al singolo utente.

Il Centro è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle ore 16,30.

Per attuare i progetti educativi individuali, il Centro Diurno Il Fiordaliso offre una programmazione settimanale di varie attività, sotto elencate, con diverse caratteristiche e finalità.

ATTIVITÀ DI STIMOLAZIONE COGNITIVA ED EMOTIVA

OBIETTIVI: ogni utente coerentemente al progetto educativo individuale viene stimolato dall’operatore per sviluppare o migliorare le seguenti abilità:

  • attenzione e concentrazione;
  • comprensione;
  • capacità di comunicare emozioni e pensieri con il linguaggio verbale e non verbale;
  • capacità di organizzare le azioni della vita quotidiana;
  • capacità di gestire le proprio emozioni;
  • capacità di costruire relazioni positive con gli altri;
  • capacità di rispettare le regole.

 

LABORATORIO MANUALE DI PICCOLA SCULTURA, PITTURA, DECOUPAGE SU LEGNO, CERAMICA E STOFFA

OBIETTIVI:

  • favorire il mantenimento e lo sviluppo della manualità fine;
  • favorire l’autostima e il senso di auto-efficacia;
  • favorire la socializzazione.

 

ATTIVITÀ DI PICCOLA MANUALITÀ IN COLLABORAZIONE CON IL GIARDINO DELLE ERBE di Casola Valsenio

OBIETTIVI:

  • mantenimento e sviluppo della manualità fine;
  • favorire il coinvolgimento dei ragazzi nelle attività caratteristiche del territorio casolano.

 

ATTIVITÀ DI STIMOLAZIONE MOTORIA ESEGUITA IN PALESTRA

OBIETTIVI:

  • mantenere e migliorare la capacità di coordinazione;
  • aumentare l’autonomia motoria e l’espressione di sé attraverso il corpo.

 

ATTIVITÀ DI STIMOLAZIONE MUSICALE E RILASSAMENTO

OBIETTIVI:

  • favorire uno stato di rilassamento e di benessere interiore;
  • favorire l’accoglienza del contatto emotivo e corporeo con l’operatore.

 

INCONTRI CON  GENITORI O TUTORI DEGLI UTENTI

Gli operatori incontrano periodicamente i genitori o tutori per confrontarsi sul progetto educativo dell’utente.

 

VACANZE

Il Centro, in collaborazione con l’ANFFAS di Faenza, offre la possibilità all’utente di trascorrere un periodi di vacanza al mare o in collina in estate, accompagnato da un operatore.

OBIETTIVI: offrire la possibilità all’utente di vivere un’esperienza piacevole sperimentando le proprie capacità in autonomia.

 

SERVIZIO ALBERGHIERO

Il Centro offre ai suoi utenti la colazione, il pranzo e le merende.

 

ASSISTENZA

Il Centro offre cure igieniche personalizzate.

 

TRASPORTO

In caso di necessità  il Centro offre il trasporto per accedervi e per il ritorno a casa.

LA STRUTTURA

Il Centro Diurno si trova in via Roma, 21 a Casola Valsenio.

Ha iniziato la sua attività il 19 luglio 2004 per offrire un servizio in risposta alle necessità delle persone diversamente abili presenti sul territorio di Casola Valsenio.

Il Centro è composto da:

  • un’ampia stanza in cui gli utenti e gli operatori si riuniscono tra una attività e l’altra, e nei momenti di pausa, per la condivisione e la socializzazione;
  • sala per le attività laboratoriali, in cui si svolgono lavori di piccola manualità (scultura, pittura, decoupage);
  • sala per le attività psicomotorie e di rilassamento, dotata di materassi, ausilii per la stimolazione motoria (palle e anelli tattili, cerchi, cubi), lo stereo, gli olii essenziali e il diffusore;
  • sala da pranzo;
  • palestra (condivisa con la Casa Protetta) in cui sono presenti diversi ausilii per lo sviluppo motorio;
  • bagno attrezzato;
  • cappella (condivisa con la casa Protetta);
  • ampio giardino con gazebo.

MODALITÀ DI ACCESSO

Domande presso l’Assistente Sociale territorialmente competente.

L’inserimento per i disabili adulti avviene unicamente su segnalazione dei Servizi Sociali Associati.

La retta viene stabilita e gestita direttamente dai Servizi Sociali.