Ultima modifica: 27 febbraio 2016
ASP > Servizi > Area richiedenti asilo

Area richiedenti asilo

ACCOGLIENZA DEI CITTADINI STRANIERI RICHIEDENTI PROTEZIONE INTERNAZIONALE.

Il fenomeno dei flussi migratori continui e crescenti è di tutta evidenza; ha interessato l’intero territorio nazionale e ha evidenziato la necessità anche per il nostro territorio, nell’ambito del governo e della programmazione dell’accoglienza garantita a livello provinciale dalla Prefettura, di poter offrire una adeguata capacità ricettiva.

I Comuni dell’Unione hanno individuato nell’ASP lo strumento operativo attraverso il quale costruire un modello sperimentale di accoglienza per piccoli nuclei, strutturati nella forma del gruppo appartamento, posti in essere come prima esperienza a Solarolo ed a Casola Valsenio, con due strutture da 4 posti ciascuna.

Nella fase finale del 2015, l’Unione della Romagna Faentina ed i Sindaci dei Comuni facenti parte della stessa, di fronte alla necessità manifestata dalla Prefettura di trovare con urgenza ulteriori soluzioni di accoglienza nell’ambito territoriale del distretto faentino, indicativamente per 80 nuovi posti destinati a stranieri richiedenti protezione internazionale, hanno deciso di affrontare l’emergenza in modo unitario, coordinato e complessivo, allo scopo di programmare, progettare, governare e gestire in modo più efficace ed equilibrato le azioni e gli interventi nello specifico settore di intervento, cominciando a mettere a fuoco anche il tema, non meno delicato, della seconda accoglienza, all’uscita dalle strutture, una volta ottenuto uno status meritevole di protezione internazionale ed il conseguente permesso di soggiorno pluriennale.

Il nuovo modello di programmazione e coordinamento è stato definito coi seguenti atti:

– delibera della Giunta dell’Unione della Romagna Faentina n. 80 del 12.11.2015;

– delibera dell’Assemblea dei Soci dell’ASP della Romagna Faentina n. 22 del 12.11.2015;

– delibera del C.d.A. dell’ASP della Romagna Faentina n. 183 del 13.11.2015;

– la convenzione tra Prefettura ed ASP della Romagna Faentina, in rappresentanza dell’Unione della Romagna Faentina sottoscritta in data 16.11.2015.

In attuazione di tale convenzione, che copre tutto l’anno 2016, proseguirà la gestione diretta ASP di strutture di accoglienza, in ampliamento degli otto posti già in carico dal 2015, alla quale si affiancherà la nuova funzione di coordinamento territoriale dell’accoglienza.

A febbraio 2016 i posti in gestione diretta ASP sono saliti a 30, distribuiti tra 5 strutture di accoglienza, in 3 diversi Comuni: Comune di Casola Valsenio una struttura da 6 posti; Comune di Solarolo due strutture per complessivi 12 posti ; Comune di Faenza due strutture per complessivi 12 posti.