Ultima modifica: 10 febbraio 2016
ASP > Minori > SERVIZIO DI MEDIAZIONE LINGUISTICO-CULTURALE

SERVIZIO DI MEDIAZIONE LINGUISTICO-CULTURALE

Il servizio si rivolge a minori stranieri e prevede interventi di mediazione linguistica e culturale in ambito scolastico, educativo e socio sanitario.

mediazione linguistico culturale

REFERENTE DEL SERVIZIO:

dott.ssa Anna Pezzi

Viale Stradone, 7 – 48018 Faenza (RA)

Tel. 0546/699505 – Centralino 0546/699511

E mail: a.pezzi@aspromagnafaentina.it

 


 

RESPONSABILE DEL PROGETTO: Servizi Sociali Associati

GESTIONE AMMINISTRATIVA: ASP della Romagna Faentina

 

A CHI SI RIVOLGE IL SERVIZIO

Destinatari del servizio sono i minori stranieri, in riferimento alla Legge Quadro n. 328 del 08/11/2000 e Legge Regionale n. 2 del 12/03/2003.

Il servizio all’utente è gratuito.

 

FINALITÀ

Il servizio comprende interventi di mediazione linguistica e culturale in ambito scolastico, educativo e socio sanitario al fine di supportare le famiglie e i minori in relazione alle condizioni socio-culturali dell’utenza.

 

DESCRIZIONE

In ambito scolastico e dei servizi educativi potranno essere, tra l’altro, effettuati :

  • interventi di accoglienza ed accompagnamento delle famiglie e dei minori nei primi incontri con la Scuola ed i Servizi e di orientamento nel sistema scolastico e formativo locale ;
  • interventi di mediazione culturale e linguistica per i minori iscritti a scuola;
  • traduzione in lingua madre di questionari scolastici, di comunicazioni ed avvisi di routine;
  • traduzione dalla lingua d’origine di documenti ;
  • incontri di reciproca formazione tra insegnanti e mediatori culturali;
  • attività estive di socializzazione e di approccio al sistema scolastico.

In ambito sociale e sanitario potranno essere, tra l’altro, effettuati:

  • relazione con i Servizi sociali;
  • interventi di informazione ed accompagnamento ai Servizi (Consultori familiari, Pediatria di Comunità, Ospedale);
  • incontri con gli operatori dei Servizi Socio-sanitari per il confronto e la conoscenza di codici culturali e comportamenti differenti.

 

OPERATORI ADDETTI AL SERVIZIO

Il servizio viene garantito da operatori con specifica formazione appartenenti alle etnie maggiormente rappresentate nel territorio distrettuale, svolto con continuità, ma anche con la necessaria flessibilità in riferimento ai bisogni ed alle condizioni socio-culturali dell’utenza.

 

 

Contenuto bloccato, accetta i cookie per visualizzare il contenuto